Di cosa mi occupo

- disturbi specifici dell'apprendimento;

- disturbi di attenzione e iperattivita';

- difficolta' emotive e comportamentali;

- potenziamento della letto-scrittura e delle abilita' logico-matematiche;

- sostegno psicologico;

- percorsi di educazione emotiva;

- potenziamento cognitivo (memoria, attenzione, funzioni esecutive).


  

 

 

 

DIFFICOLTA' SCOLASTICHE E DISTURBI SPECIFICI DELL'APPRENDIMENTO

Per la valutazione delle abilità scolastiche e la diagnosi di Disturbo Specifico dell'Apprendimento propongo il seguente percorso:

  • raccolta anamnestica con i genitori;
  • colloquio clinico con il bambino/ragazzo;
  • somministrazione di test e questionari/valutazione degli apprendimenti;

Al termine della valutazione viene rilasciata una relazione diagnostica e potrà essere programmato un supporto psicologico o un intervento di tutoring, a seconda delle difficoltà emerse.

 

disturbi di attenzione e iperattivita'

Nell'ambito delle difficoltà di attenzione e di concentrazione propongo interventi di tipo cognitivo-comportamentale nell'ottica di creare esperienze di apprendimento che consentano a bambini e ragazzi di trasformare processi cognitivi, reazioni emotive e comportamenti disfunzionali.

Tra gli interventi proposti:

- Psicoeducazione;

- Strategie basate sul rinforzo come la token economy e il contratto comportamentale;

- Problem Solving;

- ecc.

 

La realizzazione di questi interventi è sempre preceduta da:

- raccolta anamnestica con i genitori e osservazione del bambino;

- colloquio con il bambino/ragazzo;

- somministrazione di test e questionari.

difficolta' emotive e comportamentali

- Iperattività, impulsività, aggressività;

- ansia (fobia sociale, ansia da separazione, ansia generalizzata), ritiro sociale;

- demotivazione e bassa autostima;

- difficoltà di gestione della paura.

Tali difficoltà possono compromettere il benessere psicofisico in ambito familiare, scolastico e sociale.

 

Il percorso proposto prevede:

- colloquio con i genitori;

- valutazione psicologica;

- colloquio di restituzione con i genitori;

- programmazione dell'intervento più adatto per far fronte alle difficoltà emerse.